Che cosa è eczema bisidrogeno?

L’eczema dopingotico è una condizione cutanea che colpisce le mani ei piedi che consiste in piccoli vesciche. Le brufoli pruriginose, piene di liquidi, appaiono improvvisamente sulle mani o sui piedi, e in casi avanzati la pelle colpita può addensarsi o diventare squamosa. I medici non conoscono la causa di questa condizione, ma non sono contagiosi. Ricorre spesso e può diventare cronica.

Dyshidrotic significa “cattiva sudore”, ed era una volta creduto che l’eczema dyshidrotico fosse un disturbo della ghiandola del sudore, ma molti malati non provano eccessiva sudorazione. Il fluido all’interno delle vesciche colorettidiche non è sudore, ma siero, un liquido proveniente dai vasi sanguigni. Questo tipo di eczema colpisce ugualmente i pazienti maschi e femmine e può verificarsi in qualsiasi momento dalla prima infanzia fino all’età adulta, anche se l’età media dei pazienti è 38.

Le vesciche formate da eczema dyshidrotico possono prurito o essere dolorose. Non si rompono facilmente, ma possono scoppiare se graffiati. Se si rompono, le vesciche rilasciano liquido chiaro, causando la pelle a crosta e diventando asciutta. Alla fine, la pelle può diventare secca fino al punto di rottura e può richiedere mesi per guarire. Sapone e acqua possono peggiorare la condizione.

Possibili trigger per questa condizione includono eccessiva sudore, stress, acqua clorata, luce solare, reazione allergica e infezione. Mantenere le zone colpite o coperte può rendere la condizione peggiore. L’esposizione a sapone, detersivi, succhi di frutta o carne cruda può essere un trigger in alcuni casi. Alcune allergie legate all’eczema bididrotico comprendono la caffeina, l’alcol, gli alimenti con elevato contenuto di nichel e gli acari della polvere. I fattori genetici possono anche contribuire alla disordine.

I sospetti trigger di eczema dyshidrotico possono essere spesso trattati con consulenza di stress e cambiamenti dietetici. I sintomi possono essere trattati con rimedi topici come l’aloe vera, una preparazione di olio da tavola, olio di lavanda, aceto bianco o soluzione salina. A volte sono prescritti trattamenti leggeri, farmaci per eczema, ciclosporina o steroidi topici. I pazienti affetti da eczema bisidrogeno devono evitare applicazioni a base acquosa, prodotti sanificanti a mano, saponi con solfato di sodio di sodio e lavare le zone colpite in acqua calda. Bandage liquido di marca Band-Aid® può aiutare con la guarigione se la pelle è rotta.