Qual è la forza vitale forzata?

La capacità vitale forzata (FVC) è una misura della quantità di aria che qualcuno può espellere forzatamente fuori dai polmoni dopo aver preso un respiro per riempire i polmoni il più possibile. Un valore in litri di aria è tipicamente usato per esprimere FVC. Questa misura è un indicatore importante della salute del polmone. Nelle persone come le condizioni di disturbo polmonare ostruttivo cronico (COPD) e l’asma, la capacità vitale forzata è di solito inferiore a quella prevista per persone di un genere, altezza, livello di forma fisica e peso simili.

Durante il test delle funzioni polmonari, noto come spirometria, FVC è una delle cose che verranno misurate. Il paziente è chiamato a respirare profondamente per riempire i polmoni il più possibile. Questo respiro non deve essere veloce o forzato. Una volta che i polmoni sono pieni, il paziente soffia più forte e più veloce possibile in un dispositivo capace di misurare la quantità di aria che il paziente espelle.

La capacità vitale forzata è tracciata su un grafico che mostra tipicamente un picco e una lunga coda verso il basso. Il picco rappresenta lo scoppio iniziale di aria liberata dai polmoni. Come i polmoni del paziente sgonfiano, viene emessa meno aria e la quantità di aria liberata nel tempo scende come conseguenza. Questo crea la coda distinta visualizzata su un grafico FVC.

Questo test viene ripetuto più volte per sviluppare una media. I pazienti possono avere difficoltà a regolare l’apparecchiatura e questo può provocare un valore iniziale inclinato. Come i pazienti si abituano all’apparecchiatura e al processo, i valori saranno più precisi. L’averaging consente al medico di uniformare il punteggio in varie misure per ottenere un valore significativo.

Gli atleti hanno solitamente una capacità vitale forzata maggiore perché i loro polmoni sono più sviluppati, soprattutto se giocano sport e lavorano per lungo tempo. Persone come nuotatori, corridori e motociclisti possono avere una salute polmonare significativamente migliore rispetto ad altri individui. Anche le persone più grandi tendono ad avere valori più elevati perché i loro polmoni sono più grandi. Sono disponibili grafici per confrontare i risultati di un paziente con persone con un profilo simile per determinare se rientrano nei valori normali. Se i valori di un test di capacità vitale forzata sono insolitamente bassi, è un indicatore che qualcosa è sbagliato con i polmoni del paziente. Ulteriori test potrebbero essere necessari per saperne di più su ciò che accade all’interno del corpo del paziente e perché.