Che cosa è edema generalizzato?

Edema generalizzato è un termine usato per descrivere il gonfiore di varie aree all’interno del corpo. L’edema della caviglia è il tipo più comune di questo gonfiore, anche se l’edema generalizzato può verificarsi attorno a qualsiasi parte del corpo o del corpo. La presenza di edema in genere significa una condizione o malattia gravi. L’edema generalizzato può indicare diverse malattie, come l’insufficienza renale e le malattie cardiache.

Quando il gonfiore si verifica all’interno dei tessuti del corpo, l’area generalmente diventa gonfiore dalla ritenzione di liquidi. L’edema può portare a liquidi eccessivi che si trovano intrappolati nelle cavità del corpo. Le mani, i piedi, le braccia e le gambe gonfie possono essere sintomi dell’edema.

Nei casi in cui la caviglia e il piede diventano coinvolti, l’infiammazione e il gonfiore possono impedire al paziente di camminare comodamente. Quando l’edema si manifesta in edema cerebrale, la pressione risultante che si forma sul cervello può essere pericolosa per la vita. I pazienti diabetici possono soffrire di edema che colpisce gli occhi e la vista. Se non corretto, la pressione nell’occhio può influire sulla visione o portare alla cecità.

È comune per gli individui che sono immobile e non camminano o esercitano per sviluppare una forma di edema generalizzato o locale. In alcuni casi i coaguli di sangue possono svilupparsi in combinazione con gonfiore ed edema. Coloro che hanno posti di lavoro che richiedono la permanenza o la seduta per lunghi periodi di tempo sono anche a maggior rischio per questa condizione

L’edema generalizzato o locale può essere un effetto collaterale da procedure chirurgiche. Il sito di chirurgia è tipicamente soggetto a qualche gonfiore post-operativo. Ciò è particolarmente vero per gli interventi di tipo invasivo che richiedono tempi di guarigione più lunghi. La chirurgia orale e il lavoro dentale possono anche causare edema.

Le donne che sono gravide naturalmente mantengono l’eccesso di fluido. Pertanto, non è raro sviluppare edema locale o addirittura generalizzato durante l’ultimo trimestre della gravidanza. Tipicamente, qualsiasi edema che si verifica durante la gravidanza dovrebbe essere alleviato dopo il parto.

Durante la mestruazione, una donna ha maggiori probabilità di sviluppare sintomi dell’edema. Ciò porta all’aumento di peso dell’acqua e alla ritenzione eccessiva del fluido. Questa non è generalmente una condizione grave e per la maggior parte delle donne il edema si risolve dopo il completamento del ciclo mestruale.

Altre circostanze possono causare edema generalizzato o gonfiore locale. Le donne che prendono pillole di controllo delle nascite, noti anche come contraccettivi orali, possono spesso provare gonfiore e aumento di peso. Ciò è in genere dovuto ai livelli di estrogeni che contengono i contraccettivi. Gli squilibri ormonali, così come l’inizio della menopausa, possono anche causare sintomi dell’edema in alcuni individui.

Alcune persone che sono predisposte o più inclini a sviluppare gonfiore ed edema, possono essere consigliati a limitare l’assunzione di sale. Ciò è dovuto al fatto che il sodio è noto per provocare la ritenzione idrica in determinati individui. Lo stesso effetto può verificarsi in alcune persone che presentano carenze di alcune vitamine B.