Che cosa è la malattia polmonare ostruttiva cronica (copd)?

La malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) si riferisce a due malattie progressive che possono essere entrambi presenti o ognuno può essere presente da solo. Queste malattie sono bronchite cronica e emfisema. Entrambi comportano un tasso di mortalità elevato, in quanto questi causano l’ostruzione della via aerea che continua a deteriorarsi. Il fumo è una delle cause primarie per entrambi i tipi di BPCO, e smettere di ridurre significativamente il rischio di BPCO di uno o entrambi i tipi.

La BPCO è attualmente la quarta causa di morte negli Stati Uniti, con conseguente oltre 100.000 decessi all’anno. Può anche influire in modo significativo sulla qualità della vita, limitando l’attività, causando che non sia in grado di tollerare l’ossigeno e, di conseguenza, richiedere che le persone utilizzino ossigeno quando la malattia è progredita.

La cicatrizzazione dei tubi bronchiali provoca bronchite cronica. Questa cicatrizzazione provoca una via aerea ristretta, in modo che le persone producano più flemma, causando ulteriori restrizioni. Quelli con bronchite cronica mostrano solitamente la presenza di tosse coerenti per tre mesi all’anno, due anni di fila. La broncoscopia, un tubo disposto lungo la gola per esaminare i tubi bronchiali, conferma la diagnosi.

Il trattamento della BPCO derivante da bronchite cronica comprende la cessazione del fumo, i farmaci per l’asma e l’uso di steroidi inalatori come il Pulmocort per contribuire a calmare il gonfiore. Nonostante questi trattamenti, la malattia continua spesso fino al punto in cui questi trattamenti non forniscono più una via aerea adeguata. La morte per la BPCO causata dalla bronchite è di solito legata a infezioni batteriche che non possono essere risolte con antibiotici.

L’emfisema e la BPCO sono spesso considerati come uno e gli stessi. L’emfisema è causato dalla graduale distruzione di porzioni dei polmoni chiamati alveoli. Mentre gli alveoli vengono uccisi, i polmoni diventano meno in grado di ossigenare il loro sangue, causando una maggiore respirazione difficile e un numero di ossigeno inferiore al normale nel sangue.

I sintomi di questa forma di BPCO includono persistenti tosse, incapacità a eseguire esercizi duri e mancanza di respiro. Mentre l’emfisema tipo COPD progredisce, i sintomi includeranno un respiro estremamente laborioso e un’incapacità a svolgere anche le normali attività familiari senza esaurire. Le prove della funzione polmonare diagnosticano l’enfisema e possono anche suggerire l’avanzamento della malattia.

Nella maggior parte dei casi, l’emfisema è causato dal fumo o dall’esposizione al fumo di seconda mano. In alcuni casi, tuttavia, una malattia ereditaria può causare emfisema. Questa malattia significa che il corpo non dispone di una proteina essenziale che protegge gli alveoli.

In tutti i casi di BPCO che sono legati all’emfisema, il trattamento comprende steroidi inalatori, ossigeno come necessario e continuo monitoraggio della funzione delle vie aeree. La cessazione del fumo è essenziale. Continuare a fumare solo aggravare i sintomi e farli avanzare più rapidamente.

Alcuni recenti trattamenti per l’emfisema includono trapianti di polmoni e anche la rimozione di una parte dei polmoni, che sembra ripristinare una certa forza e funzione ai restanti alveoli. Tuttavia, poiché la BPCO è spesso legata al fumo, alcune assicurazioni e il servizio Medicare americano non pagheranno tale trattamento.

Come è il caso, molti pazienti con BPCO potrebbero essere aiutati, ma mancano i fondi per pagare trattamenti sperimentali. Alcuni nella professione sanitaria sento che i fumatori, pienamente appreso dei rischi, sostengono essenzialmente questi rischi e devono pagare le conseguenze. Al contrario, altri ritengono che, come molte altre malattie addictive, coloro che non sono stati in grado di conquistare la dipendenza dalla nicotina non dovrebbero essere puniti con la morte.