Cosa è la caffeina anidro?

La caffeina anidra è fondamentalmente la forma in polvere di caffeina ed è comunemente usata come additivo agli integratori alimentari e alle pillole per la perdita di peso. Nella maggior parte dei casi proviene dagli stessi posti come la caffeina ordinaria: chicchi di caffè, foglie di tè e bacche di guarana, per citarne alcuni. La parola “anidro” è un termine chimico che significa “senza acqua”, e la caffeina preparata in questo modo è di solito disidratata in un laboratorio e suddivisa ai suoi cristalli di base. Di solito è una polvere cristallina bianca che si scioglie bene in acqua e può essere miscelata con molti altri ingredienti relativamente facilmente e non ha un sapore o odore definiti. Le pillole di energia, i supplementi nutrizionali e le bevande e le capsule di perdita di peso spesso utilizzano questa polvere in vari gradi al fine di migliorare i risultati e fornire spinta rapida di caffeina agli utenti. In piccole dosi l’estratto è di solito considerato sicuro, ma spesso le persone incontrano problemi quando prendono troppo, come se fossero bere troppo caffè o tè. Il consumo estremo della caffeina può portare, tra le altre cose, a problemi cardiaci, mal di testa e disturbi gastrointestinali.

La formula chimica della caffeina è C 8 H 10 N 4 O 2 e si verifica naturalmente in molte piante, soprattutto nei semenzali che iniziano a produrre radici o foglie. Da una prospettiva biologica, aiuta le piante a crescere impedendo agli insetti di mangiare le foglie o le radici della pianta, essenzialmente paralizzandole e ucciderle. I più alti livelli di caffeina si verificano tipicamente nei semenzali di caffè e nei fagioli di cacao. I semenzali e le bacche di Guarana contengono anche una sostanziale quantità di caffeina, così come le foglie di molte varietà di piante da tè.

La caffeina anidro viene ottenuta raccogliendo questi fagioli, piantine e foglie, estraendo l’estratto di caffeina attraverso vari processi chimici, poi bollendo tale estratto fino a quando l’acqua evapora. Questo produce una polvere bianca e cristallina che è la forma anidro del composto.

Non esiste praticamente alcuna differenza tra le presentazioni in polvere o liquide della caffeina, anche se alcune compagnie di integratori sanitari sostengono che la forma anidro viene assorbita più rapidamente dal corpo. Non contiene altra cosa, vale a dire nessuno degli acidi, degli antiossidanti o di altri composti comunemente presenti nei caffè o nei tè.

La polvere viene solitamente elaborata dal corpo nello stesso modo in cui la forma liquida sarebbe. Viene prima assorbito dai tessuti nello stomaco e nell’intestino tenue, dove si filtra verso altre parti del corpo. Il suo effetto più significativo è la capacità di stimolare il sistema nervoso centrale, che tratta le informazioni inviate da altre aree del corpo. Ciò impedisce temporaneamente la persona affetta da stanchezza, migliorando la vigilanza. Accelera anche la frequenza cardiaca e aumenta la resistenza all’esercizio, effetti spesso ricercati dagli atleti e dai bodybuilder.

Le aziende di dieta e di energia utilizzano comunemente la forma anidra della caffeina come ingrediente a causa dei suoi effetti stimolanti. Alcuni produttori affermano che può anche sopprimere l’appetito e aumentare il metabolismo, anche se queste asserzioni di solito non hanno alcun sostegno clinico o supporto dalla comunità di ricerca.

La caffeina anidro è più comunemente modellata con altre polveri e utilizzata per legare gli ingredienti in miscele proprietarie: è abbastanza leggera in termini di volume e solo un po ‘può aiutare altri ingredienti a stare insieme e fornire una spinta all’utente. In alcuni luoghi anche la polvere sciolta viene venduta in modo indipendente. Le polveri sciolte sono più comuni tra gli atleti di resistenza e gli specialisti di fitness che vogliono mescolare alti dosaggi con succo o latte prima di un allenamento – fondamentalmente per ottenere un’alta dose di caffeina senza dover bere abbastanza bevande tradizionalmente caffeinate per soddisfare quella soglia. A seconda di come viene miscelato, una scossa a casa con polvere anidra potrebbe essere l’equivalente della caffeina di quattro o più tazze di caffè.

La caffeina può causare numerosi effetti collaterali, e di solito sono gli stessi se la sostanza chimica viene ingerita da solo in polvere o all’interno di una sostanza che lo contiene naturalmente. Gli studi hanno dimostrato che il consumo eccessivo può portare a visione offuscata, vertigini, secchezza della bocca e disagio gastrointestinale. Può anche far sentire più ansioso o irritato. I suoi effetti sul cuore sono ben documentati, e anche l’uso moderato può causare una frequenza cardiaca anormalmente veloce.

Prendere più di 300 milligrammi di caffeina anidra può anche portare a una condizione di salute chiamata intossicazione di caffeina. Ciò può influenzare drasticamente la capacità di ragionamento di una persona e provocare il nervosismo, i modelli di discorsi sconvolgenti, le contrazioni muscolari e l’agitazione. I sovradosaggi più grandi possono portare a episodi di mania, disorientamento, allucinazioni e, in gravi casi, psicosi. Chiunque sta pensando di prendere la caffeina come integratore è di solito saggio parlare con uno specialista sanitario prima di iniziare per discutere i rischi ei potenziali benefici.