Cosa è ipernephroma?

Ci sono due principali, ma distinti, tipi di cancro del rene: ipernefroma, chiamato anche cancro delle cellule renali, e il cancro del renale pelvi. L’ipernefroma nasce quando le cellule maligne vengono scoperte nella fodera dei piccoli tubuli renali di uno o entrambi i reni. I tubuli sono responsabili del filtraggio del sangue, la rimozione dei sottoprodotti di scarto e la produzione di urina. Se il cancro ha origine nella zona dove l’urina è immagazzinata e drenata, si chiama cancro renale pelvi.

L’ipernefroma ha diversi fattori di rischio associati ad esso. Essi includono il fumo, abusando pillole di dolore da prescrizione e abusando farmaci contro pillola contro il dolore per un lungo periodo di tempo. Altri fattori di rischio includono una predisposizione genetica alla malattia o addirittura una condizione genetica correlata che colpisce i reni come il carcinoma renale papillare ereditario o la malattia di von Hippel-Lindau.

Come con molte forme di cancro, ci sono alcuni segni che una persona può avere ipernefroma. Tra i segni più significativi sono sangue nelle urine e una massa simile a quella della zona dello stomaco, ma possono anche indicare altre condizioni mediche. Nelle prime fasi, non ci possono essere sintomi. Tuttavia, quando il tumore diventa più grande, possono apparire ulteriori sintomi. Altri sintomi possono includere un dolore persistente nel lato del corpo, perdita di appetito e anemia.

Ci sono prove che possono essere condotte per determinare se qualcuno ha ipernefroma. Alcuni dei test più basilari sono l’esame fisico – per controllare i grumi o qualsiasi altro problema medico insolito – e il test del sangue – per determinare la quantità di tossine che vengono rilasciate nel flusso sanguigno e per vedere se i reni non stanno lavorando Il loro pieno potenziale. Possono anche essere completati test di urina e test di funzionalità epatica. È possibile condurre una serie di test di imaging, come i pielogrammi per via endovenosa, gli ultrasuoni, le scansioni CT e le MRI. La biopsia è tra i più invasivi e consente a un patologo di controllare le cellule tumorali sotto il microscopio.

Anche se l’ipernefroma è curabile, la prognosi dipende da due fattori principali. In primo luogo, dipende dalla fase della malattia. Nelle fasi successive, può essere più difficile curare, soprattutto se si è diffusa in tutto il corpo. Ci sono test che possono essere completati per scoprire se il cancro si è diffuso all’intero rene o ad altre parti del corpo. Purtroppo, il cancro si diffonde facilmente attraverso il sangue e infetta le vene del corpo nel tentativo di passare ad altri organi. In secondo luogo, dipende dall’età del paziente e dalla sua salute generale. Il più sano del paziente è il più facile da trattare.

Ci sono diversi modi diversi per trattare le persone con questa condizione e molti altri sono in fase di sperimentazione nelle fasi cliniche. La chirurgia è un trattamento standard per qualcuno con la malattia. La chirurgia può coinvolgere varie fasi di rimozione, che vanno da una parte del rene all’intero rene, o il rene e alcuni dei tessuti circostanti. Le altre forme di trattamento standard includono la radioterapia, la chemioterapia, la terapia biologica e la terapia mirata.