Cosa è l’estratto di ibisco?

L’ibisco è un genere di piante fiorite. La maggior parte sono nativi nelle regioni tropicali, ma molte specie sono comunemente coltivate in casa come piante da casa o all’interno di ambienti caldi temperati all’esterno. Oltre ad essere ammirati per la loro bellezza ornamentale, questi fiori sono stati utilizzati sia per scopi culinari e medicinali. Estratto di ibisco e tè sono stati prodotti dalle fioriture e utilizzati in tutto il mondo.

Anche se esistono numerose varietà all’interno del genere, l’estratto di ibisco viene spesso ottenuto dai fiori rossi di H. sabdariffa, noto anche come Roselle. Questa particolare specie viene generalmente coltivata in aree nei dintorni di Cina, Tailandia, Egitto e India, ma possono essere coltivate anche in altre regioni. La storia del suo uso, compreso il tè prodotto dalla pianta, risale già da secoli.

L’estratto di Hibiscus era un rimedio popolare comunemente usato. Molte culture hanno usato l’estratto per curare la forfora, stimolare la crescita dei capelli e scurire le sopracciglia. Altri pensavano che la pianta contenesse qualità afrodisiache. Secondo alcuni record storici, l’ibisco era chiamato nero di scarpe, poiché il suo estratto fu usato occasionalmente per lucidare le scarpe.

La pianta ha dimostrato di avere proprietà antiossidanti e antibatteriche. L’estratto di Hibiscus contiene anche proprietà che si ritiene riducono le lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) o un cattivo colesterolo. Questo non è solo un bene per il cuore e la circolazione, ma può anche aiutare a ridurre la pressione del sangue pure. Inoltre, l’impianto fornisce sollievo di raffreddamento dilatando i pori. È anche un bene per la pelle, migliorando la sua elasticità e aiutando a curare le piaghe e le ferite.

L’ibisco funge da lieve lassativo e può aiutare a alleviare i problemi con l’indigestione. Bere il tè è pensato per fornire sollievo da disturbi renali pure. L’estratto di ibisco rilassa l’utero, che lo rende un rimedio adeguato per il trattamento delle infezioni delle vie urinarie. È stato anche un rimedio popolare per il trattamento delle emorroidi. Altri rimedi includono il trattamento di raffreddori e problemi respiratori.

Oltre a fare il tè alle erbe dall’ibisco, i suoi usi culinari includono sciroppi, marmellate, viscidi, salse e salse. L’estratto di Hibiscus viene utilizzato anche come agente colorante e aromatizzante per una varietà di cibi e bevande al forno, fornendo un colore rosso scuro e un sapore lieve. Altre parti della pianta, tra cui le foglie, i gambi, i semi e le radici, sono stati utilizzati in molte culture per una varietà di scopi culinari e medicinali pure.

Oltre all’irritazione cutanea minore in individui sensibili, non esistono precauzioni conosciute associate all’uso dell’ibisco. Tuttavia, secondo alcuni studi, le bevande prodotte da Roselle potrebbero produrre effetti alcolici in alcune persone.