Qual è la disfagia cervicale?

La disfagia cervicale è difficoltà a deglutire a causa di un problema nella parte superiore dell’esofago. I pazienti con questa condizione mostreranno il loro collo quando viene chiesto di dimostrare dove si manifestano i loro problemi di deglutizione. Ci sono una serie di cause per questo disturbo e le opzioni di trattamento sono variate. I pazienti con questa condizione possono vedere un gastroenterologo o un medico di orecchio, naso e gola per la cura iniziale e altri specialisti come i patologi in linguaggio linguistico possono anche essere coinvolti dopo la diagnosi iniziale.

Il danno neurologico è una possibile causa. Alcune condizioni genetiche portano alla difficoltà di deglutizione e danni acquisiti a seguito di lesioni, malattie croniche o malattie neurologiche degenerative possono causare danni nei nervi che controllano la deglutizione. I danni meccanici causati da qualsiasi tentativo di strangolazione alle infezioni possono anche causare disfagia cervicale. Alcuni tumori possono creare difficoltà a deglutire e questa condizione è anche legata al disturbo gastroesofageo reflusso (GERD).

In un paziente con disfagia cervicale, la natura della difficoltà di deglutizione può variare. Alcuni pazienti identificano un legame leggero mentre cercano di deglutire, mentre altri possono solo essere in grado di mangiare alimenti morbidi o liquidi. La deglutizione dolorosa è un sintomo separato, anche se è possibile avere problemi di deglutizione e anche di dolore. La condizione può manifestarsi lentamente o rapidamente. Le informazioni sulla sensazione e quando è iniziata sono molto utili per un medico.

Durante una valutazione per la disfagia cervicale, un medico discuterà i sintomi con il paziente e supererà la storia del paziente, cercando indizi nella condizione del paziente. Un paziente con una storia di problemi notoriamente legati alla disfagia cervicale, come tratti o lesioni al collo, può essere relativamente facile da diagnosticare. Una gastroscopia, in cui una telecamera viene inserita nell’esofago per visualizzarla, può essere consigliata per cercare le cause ovvie della difficoltà. I trattamenti possono includere la chirurgia, i farmaci e la terapia della disfagia, dove il paziente lavorerà con un fisico per esercizi per migliorare la deglutizione.

Avendo difficoltà a deglutire può essere pericoloso, oltre a disagio. C’è un rischio aumentato di aspirare cibo e questo può portare a complicazioni come la polmonite di aspirazione. I pazienti possono anche ridurre l’appetito, causando perdita di peso e altri problemi, quando hanno difficoltà a mangiare. È importante ricevere una valutazione approfondita e discutere in modo approfondito le opzioni di trattamento. Alcuni pazienti trovano una seconda opinione da un altro praticante utile quando decidono di trattare la disfagia.