Qual è l’iperattività?

L’iperattività è un termine difficile da definire, in quanto significa molte cose a molte persone. Hyper, significa “sopra”, e l’attività non ha bisogno di una spiegazione. Nella definizione più rigorosa, l’iperattività si riferisce all’attività, spesso fisica, al di sopra del livello normale per una persona all’interno di un particolare gruppo di età. Ci sono momenti in cui tutti si sentono un po ‘iperattivi o si comportano così. Potremmo essere entusiasti di un evento imminente e non potremo stare fermo o quando andiamo a dormire, la nostra mente corre e abbiamo problemi a dormire.

Per i bambini, l’iperattività si riferisce di solito ad un insieme di comportamenti: torsione, scorrimento, incapacità a rimanere seduti, o avere parti del corpo costantemente in movimento, come un pizzico o una gamba rimbalzante o alternativamente, Un insegnante sta parlando. Pensa Robin Williams durante una delle sue routine commedia o anche in un’intervista (senza profanità) per avere un senso del bambino iperattivo. Questo è spesso associato ad un campo di attenzione estremamente breve, soprattutto nelle impostazioni scolastiche. Quando i due sono notati insieme, possono suggerire una condizione chiamata deficit di attenzione e disordine di iperattività (ADHD).

È molto difficile diagnosticare l’ADHD, specialmente quando i bambini mostrano l’iperattività prima dell’età scolastica e nei primi anni della scuola. I bambini, e soprattutto i ragazzi, tendono ad avere bisogno di un livello più elevato di attività che l’impostazione scolastica consente. Essere in grado di sedersi o prestare attenzione per una mezz’ora o più non è necessariamente ADHD o iperattività, specialmente nei bambini piccoli. Significa solo che il bambino non ha ancora padroneggiato tale struttura. Realisticamente, la maggior parte dei bambini non può essere diagnosticata con ADHD finché non sono al secondo o al terzo grado al più presto. In tutti i casi, un medico, come un pediatra dello sviluppo o uno psichiatra del bambino, dovrebbe fare la diagnosi poiché ADHD è considerato un disturbo medico.

L’ADHD non è l’unica causa del comportamento iperico, per cui la condizione richiede l’assistenza medica se persiste e non migliora. I bambini con abitudini di sonno povere possono essere regressive nel comportamento e mostrare comportamento iperattivo. Un recente studio ha suggerito che i bambini che russano possano essere particolarmente soggetti a comportamenti iperattivi e quando hanno rimosso le loro tonsille e adenoidi, potrebbero cessare di essere iper.

Altre condizioni quali i livelli elevati di tiroide, il disturbo bipolare o l’avvelenamento da piombo possono causare un bambino di solito calmo a diventare iperattivo. Alti livelli di ansia, problemi significativi a casa tra i genitori o abuso di minori possono tutti portare ad iperattività. Eppure è molto importante ricordare che la diagnosi di questa condizione non si verifica in pochi giorni, ma può essere una questione di pochi anni.

C’è un dibattito significativo nella comunità scientifica e tra i genitori su come trattare l’iperattività. Alcuni credono che il miglior corso consiste nel trattare la condizione con farmaci che aiutano a calmare il bambino, o addirittura l’adulto. Per i bambini, questi sono di solito stimolanti, che in realtà hanno un effetto inverso. Alcuni suggeriscono cambiamenti dietetici, come passare ad alte proteine ​​diete per bambini e adulti che possono avere ADHD. Altri ritengono che la condizione sia solo un disturbo in quanto interferisce con i genitori o con gli insegnanti, e che i bambini supereranno. Ci sono prove che un piccolo gruppo di persone non supera la condizione, ma è difficile trovare un accordo sulle percentuali effettive.