Cosa è coinvolto nella produzione di piastrine?

La presenza di un fattore di crescita chiamato trombopoietina (TPO) è generalmente necessaria prima che la produzione di piastrine possa verificarsi. I TPO sono per lo più prodotti dal fegato e dai reni quando i livelli delle piastrine nel sangue sono basse. Questo a sua volta stimola il midollo osseo per produrre megakaryocytes responsabili della produzione di piastrine. Le piastrine tecnicamente vengono poi rilasciate quando i megararioociti subiscono la frammentazione.

Trombociti, comunemente noti come piastrine, sono componenti importanti del sangue che sono necessari per controllare il sanguinamento. Sono piccole cellule che non contengono né un nucleo né hanno una forma definita. Ogni piastrina ha una durata di vita di circa 12 giorni nella circolazione del sangue dal momento in cui sono stati rilasciati dai megakaryocytes.

Le piastrine contengono molti granuli che di solito vengono utilizzati durante la formazione di coaguli. Quando si verificano lesioni nei vasi sanguigni, le piastrine spesso si adattano al sito ferito e si riuniscono per formare ciò che in genere è conosciuto come una tensione piastrinica. Quindi si verificano altri importanti processi, come la cascata di coagulazione, che conducono tecnicamente ad un coagulo stabile nel sangue.

Di solito si verificano problemi quando ci sono livelli anormali di piastrine nel sangue. Il basso numero di piastrine o trombocitopenia si verifica quando ci sono disturbi della produzione di piastrine come si è visto in alcune infezioni virali e dopo l’esposizione a sostanze chimiche e radiazioni. La produzione di piastrine può anche essere influenzata dalla carenza di vitamina B12, dalla carenza di folati e dalle malattie che colpiscono il midollo osseo. Un altro fattore che spesso causa trombocitopenia è aumentare la distruzione di piastrine. Questa distruzione può avvenire dopo l’esposizione a veleno di serpente, in presenza di sindrome da deficit di immunodeficienza acquisita (AIDS), con lupus eritematoso disseminato o dopo una reazione a una trasfusione di sangue.

Alcune malattie genetiche ereditate che possono causare inadeguate piastrine sono l’emofilia A e B e la malattia di von Willebrand. I fattori di coagulazione delle piastrine sono spesso mancanti o hanno livelli molto bassi nel sangue sin dalla nascita. Individui con emofilia e malattia di von Willebrand hanno generalmente tendenze più alte per sanguinare dai tagli e dall’estrazione del dente. Alcuni possono anche soffrire di emorragie interne. Il trattamento delle piastrine in forma di trasfusione di piastrine è consigliato a volte per alcuni emofiliaci.

Trombocitosi, o conteggio elevato di piastrine, è visto in una maggiore produzione di piastrine che si verifica in molte condizioni. Esempi includono la policytemia vera, leucemia mielodica cronica, trombocitosi essenziale, cirrosi epatica e malattie infiammatorie intestinali. Un elevato numero di piastrine spesso non può mostrare segni e sintomi, ma a volte può promuovere la formazione di trombosi o coaguli all’interno dei vasi sanguigni.

Il rischio di sanguinamento può aumentare con l’uso di farmaci. Alcuni farmaci da prescrizione e droghe over-the-counter che possono influenzare la funzione piastrinica sono aspirina, farmaci antiinfiammatori non steroidei (NSAIDs), antibiotici, diuretici, antistaminici e anticoagulanti. Le droghe che colpiscono la produzione di piastrine includono il cloramfenicolo e molti farmaci usati nel trattamento del cancro.