Cosa è l’emolacria?

Haemolacria si riferisce alla presenza del sangue nelle lacrime. Le concentrazioni possono essere così basse che possono essere rilevate solo con test di laboratorio o il paziente può apparire sanguinante dagli occhi a causa dell’elevato contenuto di sangue. Di solito appare come un sintomo di malattia, anche se può anche svilupparsi spontaneamente in alcuni casi, in particolare nelle donne fertili. Le ricerche suggeriscono che alcune donne producono un po ‘di sangue nelle loro lacrime in connessione con il ciclo ormonale e potrebbero non essere a conoscenza perché solo le tracce sono presenti.

Le lesioni all’occhio possono portare all’emolacria, in quanto l’occhio o l’area circostante possono perdere il sangue che si mescola con le lacrime. Tumori e altre lesioni all’interno dell’occhio e vicino ai canali della lacrima sono un’altra possibile causa. L’infiammazione e l’infezione sono associati anche all’emolacria, in quanto possono causare irritazioni abbastanza gravi per far capovolgere le capillari. Una valutazione fisica può rivelare la causa sottostante e il trattamento dovrebbe risolvere le lacrime sanguinanti e rendere il paziente più confortevole.

Alcune infezioni sistemiche sono associate anche a sanguinose lacrime. Febbre emorragiche come Ebola provocano l’esplosione di vasi sanguigni, causando perdite in tutto il corpo. I pazienti possono sviluppare emorragie pesanti, sanguinamento dalle membrane di muco e dall’emolacria, poiché i loro corpi si degradano lentamente a causa dell’infezione. In questi casi, i sintomi sistemici, compresa la febbre alta, la disorientazione e le ematomi sono tutti segni clinici che possono aiutare con la diagnosi.

Visivamente, questa condizione può essere spaventosa per le persone attorno al paziente se c’è abbastanza sangue per scolorire le lacrime. Le lacrime scure e sanguinose possono essere particolarmente drammatiche e la gente può temere che il paziente sia gravemente malato. Le persone che sono già in cura per un problema noto per causare lacrime sanguinanti dovrebbero segnalare questo sintomo se si sviluppa, in quanto potrebbe indicare che il trattamento non funziona o deve essere modificato. Se non esiste una causa nota, è consigliabile una visita a un medico per la valutazione.

Alcuni casi di haemolacria sono stati riportati in circostanze spontanee. I ricercatori teorizzano può essere associato a stress estremi o sconvolgimenti psicologici in questi casi. Il legame con i cicli ormonali è un’altra spiegazione possibile: se le lacrime sanguinari appaiono solo una o due volte, può essere difficile definire definitivamente se sono collegati al ciclo endocrino del paziente. Studi per determinare perché alcune donne sperimentano questo fenomeno in relazione ai cicli mestruali non sono stati conclusivi.